salta al contenuto

SITO IN CORSO DI AGGIORNAMENTO. LE INFORMAZIONI PRESENTI POTREBBERO VARIARE SENZA ALCUN PREAVVISO.
27 maggio 2022

CERTIFICATO PENALE RICHIESTO DAL DATORE DI LAVORO PRIVATO

CHE COS'È

E' il certificato penale richiesto per legge dal datore di lavoro ai sensi dell'articolo 25 bis del DPR 313/2002 e contiene le seguenti iscrizioni:- condanne per i reati previsti agli articoli 600-bis, 600-ter, 600-quater, 600-quater.1, 600-quinquies e 609-undecies del codice penale; - sanzioni interdettive all'esercizio di attività che comportino contatti diretti e regolari con minori, ovvero l'interdizione perpetua da qualunque incarico nelle scuole di ogni ordine e grado, nonché da ogni ufficio o servizio in istituzioni o strutture pubbliche o private frequentate prevalentemente da minori.


CHI PUÒ RICHIEDERLO

Deve OBBLIGATORIAMENTE essere richiesto dal DATORE DI LAVORO PRIVATO, inteso anche come associazione/organizzazione di volontariato che intende impiegare una persona per lo svolgimento di attività professionali o attività volontarie organizzate, che comportino contatti diretti e regolari con minori.


COSA OCCORRE PER RICHIEDERLO E QUANTO COSTA

Occorre:
- la richiesta presentata dal datore di lavoro, con apposito modulo (saricabile "QUI"), munito di documento di riconoscimento in corso di validità, o da persona da lui delegata. La richiesta può essere presentata personalmente o per posta, in tal caso, deve essere allegata la copia del documento di riconoscimento in corso di validità;
- 1 marca da bollo da euro 16,00 ogni due pagine di certificato;
- 1 marca da bollo da euro 3,92, oppure, 2 marche da bollo da euro 3,92 .
I certificati saranno disponibili per il ritiro:
- dopo 10 giorni lavorativi, decorrenti dalla data della richiesta, per quelle senza urgenza;
- dopo 3 giorni lavorativi, decorrenti dalla data della richiesta, per quelle con urgenza;

I casi di esenzione dal bollo sono elencati nel d.p.r. 642/72, tabella allegato B.

Cerca...